4. Agosto, 2014

Inizia la rincorsa

La Copa del Rey MAPFRE è la terza regata della BARCLAYS 52 SUPER SERIES che con solo 11 prove disputate finora nel corso degli eventi di Capri e Porto Cervo vede l’evento di Palma di Maiorca come tappa importante per delineare la classifica delle series 2014.

E mentre Quantum Racing può essere paragonato come la forza dominante del circuito dopo aver vinto negli Stati Uniti e il titolo Audi TP52 World Championship con Ed Baird al timone, sono pochi i punti (solo quattro) di vantaggio su Niklas Zennström, armatore/timoniere di Rán e cinque punti di vantaggio su Azzurra della famiglia Roemmers, timonata da Guillermo Parada.

La classifica della BARCLAYS 52 SUPER SERIES è ancora molto compressa e ci sono ancora molte prove da disputare, sopratutto in un campo di regata come Palma che ha sempre regalato giornate di brezza molto affidabile.

Il programma della Copa del Rey MAPFRE prevede una regata costiera per i TP52 nella giornata di Mercoledì, mentre nelle altre giornate si correranno dei bastoni che decreterà la conclusione dell’evento nella giornata di sabato. A terra si sentono naturalmente dei “rumors” che parlano di queste regate come le più belle regate della stagione, così come l’emozione di una nuova regata con sua altezza Re di Spagna Filippo VI per la prima volta dopo la sua incoronazione. Come suo padre Juan Carlos lui è un velista appassionato e porta avanti la tradizione in Coppa del Re al timone di AIFOS.

”E’ molto bello qui, questa è una regata che vale come un titolo finale – sono le parole di Adrian Stead tattico di Rán Racing – noi di Rán siamo affezionati a questa regata, ci piace il posto e tutto quello che ci sta attorno. Abbiamo seguito un bel percorso di crescita da Miami e sono davvero contento di come abbiamo navigato a Capri e in Sardegna. Abbiamo sviluppato le idee, stiamo andando più veloci e iniziamo a vedere i frutti. Pensiamo di poter far veramente bene qui a Palma. La partenza qui è la chiave di lettura delle regata. Navigheremo su due diverse aree dei percorsi previsti e questo è fondamentale, saper partire bene. Abbiamo una regata costiera e cercheremo di lavorare al meglio anche in questa prova. Ma la chiave del gioco nella Copa del Rey è saper navigare solidamente con costanza. Bisogna non cedere nemmeno un millimetro. Fare un buon lavoro ogni mattina, assicurarsi che tutto funzioni bene e verificare che sia tutto assolutamente pronto per le condizioni del giorno. Condivideremo il percorso di gara con i Mini Maxi e dob biamoessere molto attenti in ogni situazione.”

Nella flotta ci sono alcune piccole modifiche tra gli equipaggi. Il navigatore di Quantum Racing, Juan Vila, salterà le regate di Palma e Ibiza. Vila ha firmato un impegno con la Volvo Ocean Race. L’italiano Michele Ivaldi ha preso dunque il posto a bordo di Quantum Racing. Il Kiwi Ed Smyth si unisce Gladiator come navigatore e Morgan Trubovich navigherà come trimmer su Azzurra.

“Siamo davvero lieti di questa nuova visione con occhi nuovi.” Sono le parole di Terry Hutchinson. “Ci mancherà Juan e tutto ciò che egli ha sempre portato, ma nello stesso tempo questa nuova energia sarà positiva.”

Quantum Racing ha inserito una figura importante come la medaglia d’oro olimpica Jordi Calafat, nel ruolo di allenatore, fornendo così un input locale. “Questa è una regata densa e lunga, quindi dobbiamo essere in grado di essere costanti. L’anno scorso Rán ha iniziato con tre grandi prove e poi siamo andati a prenderli vincendo le cinque prove successive. La sottigliezza della brezza nel Golfo di Palma è ingannevole, bisogna sempre stare attenti.

52SS_MartinezStudio140613pm_3535

Azzurra, vincitore a Capri, sa cosa vuol dire vincere la Copa del Rey come team e a bordo sanno che devono riprendersi dopo una regata deludente meno di un mese fa nelle acque di casa di Porto Cervo.

Rod Davis, allenatore di Azzurra afferma: “Questa sarà una grande regata per noi. Dopo aver vinto a Capri, non siamo andati bene a Porto Cervo, ma sappiamo che abbiamo le potenzialità per fare bene. Dobbiamo partire meglio, navigare rischiando meno tatticamente e lavorare di più come equipaggio soprattutto nelle ammainate del Gennaker. Accogliamo con piacere Morgan Trubovich a bordo per aiutare l’equipaggio a migliorare la velocità della barca. La sua esperienza sarà una grande risorsa per la squadra. La realtà è che con solo due giorni di allenamento dovremo migliorare durante la regata alzando il nostro livello giorno dopo giorno. L’intero team è impaziente di rispondere alla sfida. “

Guillermo Parada, Skipper di Azzurra aggiunge: “Stiamo guardando avanti con l’ingaggio di Morgan Trubovich. Ha navigato in Copa del Rey con noi in passato, lo conosciamo molto bene. “

Il programma prevede l’inizio delle regate ogni giorno alle 13.00 (ora locale) per i TP52 nella terza tappa della BARCLAYS 52 SUPER SERIES.


Condividi questo articolo:
33 Copa del Rey MAPFRE Azzurra Quantum Racing Rán Racing

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies and our privacy policy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close