21. Giugno, 2019

Bronenosec sale in testa ma i giochi sono ancora aperti

La quarta giornata della Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal Cup, seconda prova della 52 Super Series 2019, vede il balzo di Bronenosec in vetta alla classifica di tappa. Con un quinto ed un terzo posto la barca Russa si mette davanti ad Azzurra che dopo un ottima prima prova, rallenta e perde il passo per mantenere la leadership. Provezza, Platoon e Sled si contendono la terza piazza, ma attenzione ad ogni singola manovra, le insidie sono dietro l’angolo, tutto può ancora succedere, confermarsi o stravolgere tutto, fate il vostro gioco. Alegre e Phoenix 11 sono i match winner di giornata.

HIGHLIGHTS: Day 4 – Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal Cup

🎥 Day 4 – Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal CupThe Royal Cup is going down to the wire. Join us tomorrow for the super Saturday showdown! READ MORE – http://bit.ly/2N4qOkB

Gepostet von 52 Super Series am Freitag, 21. Juni 2019

 

Bronenosec di Vladimir Liubomirov è il nuovo leader della classifica generale di questa Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal Cup. L’armata russa capitanata da Vladimir Liubomirov ha dimostrato di sapere gestire al meglio qualche carenza di prestazione della barca dovuta alle poche “ore di volo”, un bel lavoro quello fatto sin qui dal gruppo gestito da Alberto Barovier, vero manager e motivatore di un gruppo che finalmente a messo a punto dei meccanismi che stando dando degli ottimi frutti. Mancano due regate alla fine, ci sarà un pò di pressione, ma il valore espresso in campo è molto buono. Azzurra parte di consistenza e si prende subito un secondo posto in controllo sui diretti avversari, ma nella seconda prova la fortuna non gira dalla parte giusta, qualche incrocio di troppo e piccole sbavature dovute ad un settaggio non perfetto, dimostrano ancora una volta che in questo circuito non si è mai sicuri di niente. Domani i ragazzi di Parada dovranno dimostrare quanto sin qui dimostrato, un’occasione così va presa al volo. Alegre e Phoenix 11 di Tina Plattner se la giocano come match winner of the day, ma nient’altro, una vittoria a testa e una prova oscura per non chiudere al top la giornata. Provezza, Platoon e Sled hanno delle chance per poter guadagnare un posto sul podio, nulla è scontato in questa flotta, lo dicono tutti e questa volta ancor più di altre, complice un rendimento bassissimo di Quantum Racing che non va oltre il settimo posto in classifica, potremo vedere dei ribaltoni all’ultimo metro, la bagarre sarà il motivo conduttore dell’ultima giornata in scena domani pomeriggio nelle acque di Puerto Sherry.

Cronaca delle regate: si parte con il copia-incolla della giornata di ieri per quanto riguarda la direzione e l’intensità del vento, questo è quello che l’ottimo campo di regata di Puerto Sherry ha offerto anche oggi. Con un intensità di 12 nodi da ovest, il primo start vede subito un bello spunto di Alegre ed Azzurra che al primo passaggio, formano insieme a Provezza il terzetto di testa. Dopo il lato di poppa il terzetto si ripresenta al gate con lo stesso ordine, Bronenosec e Platoon seguono nella rincorsa. Consistenza da parte dei primi tre che dominano il campo di regata, al secondo passaggio di bolina non cambia nulla in testa, Quantum è quinto e Platoon scende in sesta posizione. Azzurra difende bene la seconda piazza senza strafare, il segreto dei ragazzi di Parada e quello di essere costanti, detto fatto: vince Alegre ma Azzurra è subito li in seconda posizione davanti a Provezza, Quantum in leggero recupero, Bronenosec è quinta, Platoon settimana, per Azzurra è ancora un bel guadagno nella generale e con tre regate da disputare inizia a delinearsi qualcosa di concreto.

Il secondo start arriva nei tempi previsti, sale l’aria e un pò di onda, si parte!Grande start di Provezza in pin, in mezzo alla linea Azzurra è insieme a Quantum, anche Alegre nei primi attimi ha una buona posizione sul campo. Il vento in aumento dopo la prima prova, regala un campo di regata perfetto per vedere queste formula 1 del mare darsi battaglia. Si attende la solita rotazione, attenzione alle correnti e alla velocità della barca. Provezza insiste sulla sinistra insieme ad Alegre e Quantum, c’è anche un pò di onda. Azzurra vira al centro dello schieramento, a differenza di ieri Santi Lange deve fare i conti con gli incroci. E come ha detto più volte in questi giorni Nacho Postigo di Provezza, ogni metro perso sono tante posizioni alla fine della regata. Phoenix riesce a risalire bene sulla destra insieme ad Alegre, Platoon è terzo, Azzurra soffre sui rimbalzi e su una randa un pò leggera, continua la battaglia sulla sinistra del campo con Provezza. Al giro di boa c’è un bel traffico, Phoenix 11 di Tina Plattner conduce su Alegre, Platoon si infila davanti a Quantum Racing, Bronenosec, Provezza, Sled e Azzurra, flotta compatta, il lato di poppa può esser decisivo. Sled e Quantum splittano a sinistra, li segue anche Provezza più centralmente. Phoenix mantiene la sua scelta tattica senza preoccuparsi di chi c’è dietro, il vento sale a oltre 18 nodi d’intensità, al gate Tina Plattner gira in testa, tallonata dalla grintosa Platoon, battaglia dietro i primi due, passano in sei, tre a destra e tre a sinistra, Quantum, Bronenosec, Alegre, Provezza e Azzurra in un fazzoletto di 3 secondi! Sulle destra del campo ci sono cinque barche in pochi metri, la battaglia per questo lato di bolina ha i connotati agonistici veramente intensi. Salti, rotazioni, tante virate per la testa della regata, Phoenix regge il duello con Platoon e gira davanti a tutti per l’ultimo lato di poppa, la layline di destra è molto trafficata, dopo la barca sudafricana con un bel vantaggio c’è Platoon in seconda posizione seguita da Bronenosec un pò al limite su Quantum, Sled, Azzurra, Provezza e Alegre. La poppa di Phoenix 11 va via liscia ed è vittoria per il team sudafricano. Platoon tiene botta e chiude in seconda posizione, terza piazza per Bronenosec che dimostra grande spessore, Sled stramba in faccia a Quantum sull’arrivo, chiudono Provezza, Alegre e Azzurra.

Alberto Barovier (ITA) manager di Bronenosec (RUS):

“Non è il momento di crogiolarsi su questa posizione di vertice, esser leader della regata in questo momento non deve contare per noi e per i ragazzi che non pensano ad avere in mente la classifica e la differenza di punti con gli avversari, ma lavorare sodo per raggiungere un obbiettivo importante. Il feeling è al massimo livello in questi giorni, il nostro armatore Vladimir ha uno spirito positivo e questo viene trasmesso a tutto il nostro team. In questa classe devi lavorare duramente, devi giocare sempre al massimo per arrivare in alto. Con queste condizioni di vento molto ballerino devi essere molto preciso, avere fortuna e regatare bene. Il gruppo non è mai stato così coeso e pieno di motivazioni come quest’anno, stiamo lavorando su questo, tutti devono lavorare al massimo e dobbiamo farlo ogni giorni fino alla fine della settimana.”

Guillermo Parada (ARG) timoniere di Azzurra (ITA):

“Un giorno per così dire misto con una prima regata prolifica per il risultato finale, prendendo al volo le opportunità che si sono create con la barca che era anche molto veloce. Nella seconda regata eravamo settati per un vento più leggero e l’aumento che c’è stato durante la prima parte non ci ha permesso di dare il massimo prima di mettere a posto le regolazioni. Non siamo stati veloci, poi da li ci sono state occasioni per incrociare davanti ma sono state vanificate veramente per questione di centimetri, questo è il bello di queste regate. Con un pò di cattiveria non siamo poi riusciti a capitalizzare due occasioni che si sono presentate. Possiamo dire che domani sarà un’ultima giornata dove tutte le opportunità sono aperte ad ogni risultato e quindi dobbiamo giocarcela fino alla fine”

L’ultima giornata della 52 SUPER SERIES Royal Cup di Puerto Sherry 52 è in programma domani dalle 13.00. Tutta l’azione sarà trasmessa sulla 52 SUPER SERIES TV con streaming live-action dall’acqua supportato da commenti dal vivo insieme ad esperti del circuito. Tutti i programmi saranno in onda 15 minuti prima dell’inizio delle regate e potranno essere goduti su www.52SUPERSERIES.com o tramite l’app.

Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal Cup dopo 8 regate

1. Bronenosec (RUS) (Vladimir Liubomirov) (4,3,4,3,1,5,5,3) 28 punti
2. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto Roemmers) (5,1,2,5,5,1,2,8) 29 p.
3. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (1,4,7,7,2,2,3,6) 32 p.
4. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (3,6,5,1,3,8,7,2) 35 p.
5. Sled (USA) (Takashi Okura) (8,2,3,4,4,4,8,4) 37 p.
6. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (2,8,6,2,8,6,1,7) 40 p.
7. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (7,7,1,6,6,7,4,5) 43 p.
8. Phoenix 11 (RSA) (Tina Plattner) (6,5,8,8,7,3,6,1) 44 p.


Condividi questo articolo:
Azzurra Provezza Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal Cup

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies and our privacy policy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close