16. Settembre, 2015

Spookie, Quantum e Vesper vanno forte, Azzurra c’è e mette un primo sigillo per la vittoria finale

La prima giornata della Cascais Cup, atto finale delle 52 SUPER SERIES, mette in scena due regate emozionanti. Vesper di Jim Swartz e Spookie di Steve Benjamin sono i protagonisti delle due manche, ma l’oscar di giornata va a Spookie che con un secondo ed un primo si prende la testa di questo ultimo atto delle series. La “Corazzata Azzurra” tiene saldamente la posizione di leader della classifica del circuito, dimostrando grande temperamento, un secondo posto di manche la dice tutta sulla forza del team Italo-Argentino. Quantum è secondo nella classifica di tappa, Platoon tiene il passo, ma bisogna fare di più per insidiare le posizioni di testa.

La prima prova è tutta a stelle e strisce, tre barche americane sono sul podio, anche questo è lo spettacolo delle 52 SUPER SERIES. Il vento sembrava dovesse arrivare impetuoso ed invece nella prima manche di giornata soffia intorno ai 10 nodi di intensità, regata come da programma, alle 13.00 prende il via lo spettacolo. Vesper e Platoon in pin, subito gran fermento per le prime posizioni, in controllo Azzurra, Quantum fa un pò fatica. Al passaggio delle prima boa tre americani nelle prime tre posizioni, Vesper, Spookie e Quantum che recupera posizioni, chi l’avrebbe mai detto. Azzurra segue a ruota insieme a Bronenosec. La testa della corsa non cambia, i tre al vertice si tengono stretta la posizione e Vesper chiude con una vittoria questa regata della Cascais Cup, ultimo evento delle 52 SUPER SERIES 2015. In seconda posizione chiude Spookie, seguita da Quantum, Platoon, Azzurra, Bronenosec, Sled, Gladiator, Provezza, Paprec, Xio e Alegre.

Vento instabile oggi sul campo di regata a Cascais, c’è un pò di attesa per i team, ancora molta onda e vento in aumento intorno ai 15 nodi per la seconda prova di giornata. Sled parte bene in pin, gran stato di forma per Vesper, molte barche sull’allineamento con le prue molto vicine, un bel da fare per gli umpire e per i timonieri. E’ un bel duello tra Spookie ed Azzurra, la new entry del circuito e il leader delle series, l’aria aumenta di intensità, raffiche a 18 nodi, onda formata, una sfida entusiasmante quella offerta dai 12 TP52 in regata. Platoon non molla, Vesper ha qualche problema con le vele. Con queste condizioni nel lato di poppa Azzurra non ha rivali, come già dimostrato a Porto Cervo nella Settimana delle Bocche, con vento forte, il team Capitanato da Guillermo Parada (alla tattica Vasco Vascotto) si trova a proprio agio e prende la testa della regata proprio al termine del lato di gennaker, un atto di forza che fa capire i reali valori in campo. Spookie non molla, il vento è molto instabile e forzando un pò si riprende la testa della regata. Nelle dichiarazioni a terra, Guillermo Parada ha sempre precisato: “non procurare rotture” e non rischiare con queste onde è la cosa giusta, Spookie vince proprio davanti ad Azzurra che consolida la posizione in testa alla generale del circuito, terza piazza per Quantum, quarta per Provezza, Platoon, Vesper, Gladiator, Sled, Bronenosec, Alegre, Paprec e Xio Hurakana. La prima giornata è già in paniere per Azzurra, una giornata molto positiva. Platoon e Quantum sono gli unici team ancora al passo con il leader, una regata perfetta, intensa e maschia, Azzurra mette un sigillo importante in questa prima giornata a Cascais.

Vasco Vascotto (ITA) tattico di Azzurra (ITA): ”Oggi tutto sommato non è andata male nel complesso, io ho fatto un pò di errori. Se continuiamo con questo modo di regatare perderemo molti in classifica. Oggi non sono felice del il mio lavoro, devo migliorare. Non so se sono stato condizionato dal fatto che fin qui abbiamo fatto un campionato eccezionale. Ero molto indeciso sulla tattica da adottare, devo fare un reset dopo questa giornata, forse un pò di stanchezza o mancanza di concentrazione. La cosa importante è vincere il campionato e continueremo a pensare solo a questo obiettivo. La cosa buona è che abbiamo già messo in cassaforte due regate di questo ultimo appuntamento ed abbiamo perso un solo punto da Quantum Racing, quindi fin qui va tutto bene. Oggi avrei firmato per chiudere con questi due risultati, comunque è andata bene così.”

Peter Holmberg (BVI) tattico Spokie (USA): ”Abbiamo sofferto nella prima regata proprio come a Palma de Mallorca ma siamo riusciti a far meglio sul finale. E ‘stata una giornata molto dura in generale, con un sacco di onde e al timone che ha fatto un gran lavoro. La nostra barca ama l’aria più leggera quindi è stata una buona giornata per noi, direi molto buona. Abbiamo scelto sempre la parte interna allo start, sappiamo che avere una prima fase libera da intoppi ti fa procedere al meglio, è una buona tattica questa. Dopo Palma de Mallorca abbiamo parlato molto su cosa era importante migliorare, le andature portanti sono state al centro delle nostre discussioni, questo è servito molto. Ho parlto molto con Benjamin sulle fasi del prepartenza, il risultato oggi ci ha dato ragione.”

Ado Stead (GBR) tattico Quantum Racing (USA): “ Sono molto soddisfatto del lavoro fatto oggi dai ragazzi, le condizioni in mare erano difficile, abbiamo regatato bene, sopratutto nella bolina bisogna essere precisi. Nella prima regata siamo andati bene nelle fasi iniziali, non come nella seconda manche. Siamo in ottima posizione ora, dobbiamo continuare così.”

Jim Swartz (USA) e Gavin Brady (NZL) Vesper (USA): “E bello essere qui in Portogallo. Siamo venuti qui per le onde e il vento e li abbiamo trovato oggi, direi che così è perfetto.

Gavin: Normalmente qui in Portogallo la scelta è di andare a destra e si sta vicini alla spiaggia e le scogliere, ma oggi abbiamo optato per la sinistra e questa scelta sembra aver pagato come si dice in gergo. Nella seconda regata la destra ha funzionato e siamo stati molto fortunati, essere tra i primi oggi dopo le prime due regate è davvero bello.

Jim: Penso che sia una grande flotta, a tutti gli effetti la ​​migliore del mondo e ci piace regatare in questo circuito.

Domani si torna in mare per la seconda giornata della Cascais Cup, ultimo atto delle 52 SUPER SERIES 2015

Cascais Cup


52 SUPER SERIES – Cascais Cup, classifica dopo 2 regate:

  1. Spookie, USA (Steve Benjamin USA) (2,1) 3pts
  2. Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (3,3) 6pts
  3. Vesper USA (Jim Swartz USA) (1,6) 7pts
  4. Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (5,2) 7pts
  5. Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (4,5) 9pts
  6. Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (9,4) 13pts
  7. Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (6,9) 15pts
  8. Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (8,7) 15pts
  9. Sled, USA (Takashi Okura JPN) (7,8) 15pts
  10. Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA) (10,11) 21pts
  11. Alegre, GBR (Andres Soriano USA) (12,10) 22pts
  12. Xio/Hurakan, ITA (Guiseppe Parodi ITA) (11,12) 23pts

Condividi questo articolo:
Azzurra Cascais Cup Quantum Racing Spookie Vesper

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies and our privacy policy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close