13. Settembre, 2014

In dirittura d’arrivo: ZENITH Royal Cup Marina Ibiza

Arriva il gran finale della BARCLAYS 52 SUPER SERIES 2014. La ZENITH Royal Cup Marina Ibiza inizia Mercoledì 17 settembre e vedrà otto Tp52 provenienti da otto diverse nazioni in competizione in un luogo meno conosciuto dai velisti, quello che promette di rivelare un campo di gara difficile con una vasta gamma di condizioni previste per i giorni di regata.

Ognuno dei diversi team arriverà ad Ibiza questo fine settimana con planning diversi. Quantum Racing, equipaggio americano battente bandiera dell’armatore Doug DeVos, campioni in carica Super Series 2013 campioni, cercheranno di chiudere la stagione mantenendo la testa della classifica, arrivando qui come leader del circuito.

Niklas Zennström e la sua Rán stazionano in seconda posizione. Otto punti sono considerati “nulla” visto il numero di regate ancora da disputare. Rán ha un team molto talentuoso e una velocità dimostrata in queste ultime regate veramente interessante, potrebbe fare una brutta sorpresa agli americani di Quantum Racing.

A Palma il mese scorso non hanno vinto la Copa del Rey per poco, dimostrando di essere i più veloci in molte condizioni. Non sarebbe una sorpresa se Rán chiudesse questa series andando a vincere l’ultima tappa.

Se mantiene la sua continuità l’equipaggio svedese potrà raggiungere ottimi risultati, così come Rán Racing anche Azzurra che siede in terza posizione a 12 punti di distacco, aveva dovuto cambiare il trimmer per necessità di calendari. Ma sarà salutare il ritorno del già vincitore della Coppa e della Med Cup, Grant Loretz. Con lui a bordo Azzurra ha già vinto la Rolex Capri Sailing Week. Vasco Vascotto (ITA) tattico di Azzurra crede che si possa tornare sul gradino più alto del podio in questa ultima tappa di Ibizia:

A Palma abbiamo sofferto alcuni problemi di velocità e parte delle nostre ragioni sono quelle di trovare le soluzioni giuste. Abbiamo analizzato i problemi e pensiamo di aver individuato le ragioni. A Ibiza Loretz sarà di nuovo con noi. E ‘sicuramente un ottimo marinaio e fa la differenza, con lui abbiamo vinto la prima tappa a Capri, così ci piace pensare che egli porta fortuna! Abbiamo bisogno di un po ‘di fortuna in termini di vento: l’anno scorso nel mese di giugno a Ibiza era troppo leggero per noi, ora a settembre ci dovrebbe essere un po’ più di vento, staremo a vedere.

Uno dei tattici più forti e popolari nella flotta TP52 ritorna dopo una significativa assenza. Da un team stellare come Emirates Team New Zealand, Ray Davies, che già ha vinto la Med cup con Mean Machine di Peter de Ridder e poi due volte con Team New Zealand, torna nei TP52 per navigare su Gladiator di Tony Langley.

E come gli equipaggi già pensano alla stagione 2015, guardando avanti ad un livello significativamente elevato di concorrenza, Takashi Okura ha scelto di portare Sled dagli Stati Uniti per aderire alla BARCLAYS 52 Super Series per la prima volta, per saperne di più prima di lanciare la loro nuova barca per il 2015 e il Tattico di Sled, il due medaglie olimpiche Ross MacDonald, osserva:

Siamo davvero concentrati sul prossimo anno, quando avremo una nuova barca, e noi davvero vogliamo solo continuare a muoverci nella direzione giusta, per continuare ad imparare. Okura voleva venire a Ibiza per il “check-in” con la flotta. Faremo un buon allenamento pochi giorni prima, ma vogliamo solo essere nel gruppo senza pretendere troppo, questo sarebbe già grande. Il prossimo anno? Sarà il nostro secondo anno, avremo una nuova barca e tutto sarà nuovo, così poi non ci saranno scuse.

Il calendario di regate è ricco di eventi e molti equipaggi potrebbero avere problemi di stanchezza, quelli che verranno ad Ibiza avranno sicuramente due o tre settimane di regate alle spalle. Rán Racing dovrebbe arrivare a Ibiza dopo una settimana di riposo. Altri arriveranno direttamente da due settimane in Sardegna.

Terry Hutchinson Tattico di Quantum Racing dice saggiamente:

Alcuni di noi arrivano da due eventi che portano in Ibiza e quindi dobbiamo monitorare i nostri livelli di energia. Ma a questo punto della stagione, se non abbiamo dobbiamo essere pronti per il finale di Ibiza, e se non siano pronti vuol dire che non stiamo lavorando abbastanza duro. È richiesto il massimo sforzo per avere successo! Ran e Azzurra sono entrambi vicini e così la nostra attenzione deve essere di fronte a noi, senza fermarci mai di guardarci intorno.

I velisti della BARCLAYS 52 SUPER SERIES hanno un ricordo indelebile della medaglia d’oro olimpica Andrew ‘Bart’ Simpson che era membro fondamentale e popolare dell’equipaggio Team Origin, come stratega insieme a Iain Percy e Ben Ainslie. Il circuito e la regata saranno partecipanti attivi ed entusiasti in un evento globale che prende il nome di Bash Bart, che si disputerà l’ultimo giorno della manifestazione Ibiza.

Le regate iniziano Mercoledì con una serie di regate a bastone e una regata costiera per chiudersi con una scintillante premiazione la notte di Domenica.


Citazioni:

Questa è una regata che possiamo vincere. Abbiamo navigato con la barca meglio ad ogni regata. Siamo soddisfatti dei nostri progressi su tutta la linea, la nostra velocità, la nostra strategia, la nostra partenza e il nostro lavoro di squadra. Stiamo spingendo per la vittoria. Sono solo otto punti dietro a Quantum Racing e che non è insormontabile, e ora abbiamo un po ‘di vantaggio su Azzurra e Phoenix. Ci piacerebbe una vittoria, il secondo assoluto sarebbe grande. Siamo davvero soddisfatti. Stiamo avendo una settimana di riposo prima della regata e abbiamo fame di vittoria e siamo concentrati. Si tratta di un luogo di test particolare con condizioni meteo particolari. Ero già a Ibizia nel settembre del 2006 con i TP52 e tutti noi ricordiamo una regata costiera con 20 nodi di vento con condizioni fantastiche.
Ado Stead (GBR), tattico Rán Racing (SWE)

Siamo davvero concentrati sul prossimo anno, quando avremo una nuova barca, e noi davvero vogliamo solo continuare a muoverci nella direzione giusta, per continuare ad imparare. Okura voleva venire a Ibiza per il “check-in” con la flotta. Faremo un buon allenamento pochi giorni prima, ma vogliamo solo essere nel gruppo senza pretendere troppo, questo sarebbe già grande. Il prossimo anno? Sarà il nostro secondo anno, avremo una nuova barca e tutto sarà nuovo, così poi non ci saranno scuse.
Ross MacDonald (CAN) tattico Sled (USA)

A Palma abbiamo sofferto alcuni problemi di velocità e parte delle nostre ragioni sono quelle di trovare le soluzioni giuste. Abbiamo analizzato i problemi e pensiamo di aver individuato le ragioni. A Ibiza Loretz sarà di nuovo con noi. E ‘sicuramente un ottimo marinaio e fa la differenza, abbiamo vinto la prima tappa a Capri con lui, così ci piace pensare che egli porta fortuna! Abbiamo bisogno di un po ‘di fortuna in termini di vento: l’anno scorso nel mese di giugno a Ibiza era troppo leggero per noi, ora a settembre ci dovrebbe essere un po’ più di vento, staremo a vedere “Di sicuro cercheremo di vincere e ci piace farlo non solo per noi, ma anche perché è l’ultima regata, Azzurra correrà per l’evento globale Bash Bart. Questa è l’occasione per ricordare un grande amico, un grande uomo con una carriera che ha ispirato la nuova generazione di velisti.
Vasco Vascotto (ITA) tattico Azzurra (ITA)

Abbiamo navigato a Ibiza per due volte, una volta in estate e una volta in questo periodo dell’anno. Entrambe le volte le condizioni si è rivelate molto difficili e ho il sospetto che questa volta non sarà diverso. “Alcuni di noi arrivano da due eventi che portano in Ibiza e quindi dobbiamo monitorare i nostri livelli di energia. Ma a questo punto della stagione, se non abbiamo dobbiamo essere pronti per il finale di Ibiza, e se non siano pronti vuol dire che non stiamo lavorando abbastanza duro. È richiesto il massimo sforzo per avere successo! Ran e Azzurra sono entrambi vicini e così la nostra attenzione deve essere di fronte a noi, senza fermarci mai di guardarci intorno.
Terry Hutchinson (USA) tattico Quantum Racing (USA)


Condividi questo articolo:
ZENITH Royal Cup Marina Ibiza

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies and our privacy policy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close